Immagine

Le miodesopsie

06-09-2019
Le miodesopsie sono dei corpi mobili che proiettano sulla retina la loro ombra e, dunque, compaiono all’interno del campo visivo, generando il cosiddetto fenomeno delle “mosche volanti”.

I corpi mobili si possono manifestare a qualunque età e possono anche accompagnarci per tutta la vita. Sono dovute a fenomeni degenerativi, non patologici, del corpo vitreo. Si evidenziano maggiormente quando si fissa una superficie o uno sfondo chiaro e luminoso (tipo una parete bianca o il cielo) oppure quando si usa il computer.

Nei casi più gravi, le alterazioni della trasparenza del corpo vitreo, si possono verificare a causa di un distacco posteriore di vitreo, in presenza di rotture retiniche che possono portare a un distacco di retina. In questi casi si può associare la visione di lampi di luce (fosfeni). Infatti quando il vitreo esercita una trazione sulla retina provoca la comparsa di lampi di luce che possono apparire o scomparire per diverse settimane. In questo caso è importante cercare di non fare sforzi, evitare di sollevare carichi troppo pesanti, per evitare danni alla retina.

Quando vediamo dei lampi di luce per la prima volta dobbiamo recarci immediatamente dall’oculista per esaminare il fondo dell’occhio. Sarà questo specialista che, dopo aver esaminato la retina e il corpo vitreo, potrà dire se tali fenomeni siano o meno un segno di patologia.

Vuoi saperne di più o hai domande per il dottore?

Compila il modulo sottostante